Sistemi multi-agente e multi-robot

Linee di ricerca:


  • Cooperazione e coordinamento
  • Pianificazione e soluzione di problemi distribuite
  • Fusione di informazioni e Situation Assessment
  • Interazione cognitiva uomo-robot
  • Apprendimento multi-agent/robot
  • Percezione cooperativa


Membri:
Luca Iocchi, Daniele Nardi (coordinatore), Giuseppe Oriolo, Marilena Vendittelli.

Dottorandi:
Ricardo Dodds, Antonio Franchi, Matteo Leonetti, Gabriele Randelli, Paolo Stegano, Alberto Valero.

Post Doc:
Domenico Bloisi, Daniele Calisi, Luca Marchetti, Vittorio Amos Ziparo.

La ricerca in questa area ha le sue radici nel lavoro in Intelligenza Artificiale e Robotica Cognitiva, e l'interesse specifico sui sistemi multi-agente e multi-robot system deriva dalla partecipazione alle competizioni RoboCup, a partire dal 1998. La RoboCup offre un ambito sperimentale molto stimolante sia per i sistemi multi-robot che per sistemi (virtuali) multi-agente. Conseguentemente, la ricerca sviluppata nell'area Sistemi Multi-Agente e Multi-Robot ha sia prodotto risultati di tipo teorico e metodologico, che portato alla realizzazione di un certo numero di prototipi.

I problemi di ricerca affrontati sono:
- Cooperazione e coordinamento
- Pianificazione e soluzione di problemi distribuite
- Fusione di informazioni e Situation Assessment
- Interazione cognitiva uomo-robot
- Apprendimento multi-agent/robot
- Percezione cooperativa

L'attività  di implementazione ha portato alla realizzazione di OpenRDK, un ambiente software per lo sviluppo di applicazioni robotiche, che è stato reso disponibile alla comunità  scientifica (http://openrdk.sourceforge.net).
I domini applicativi, nei quali le idee di ricerca sono state testate e valutate sperimentalmente sono la simulazione ad agenti di scenari di emergenza, e i sistemi multi-robot per il calcio, interventi di emergenza, sorveglianza e domotica.

La complessità  crescente delle applicazioni rende un approccio distribuito, in cui molti agenti cooperano, ancora più  rilevante. Inoltre, l'interazione tra agenti e persone avrà  un ruolo sempre maggiore, per poter adeguatamente facilitare lo sviluppo di squadre di agenti robotici (comprese le reti di sensori) e di nuove soluzioni software sottoforma di sistemi multi-agente. La ricerca in questa area è quindi in espansione ed avrà come oggetto problemi di ricerca derivanti anche dall'utilizzo di nuove e potenti piattaforme robotiche come i robot umanoidi NAO di Aldebaran, i mini UAVs utilizzabili in scenari di emergenza, oltre alle più  tradizionali piattaforme su ruote.

Il gruppo ha una forte tradizione in termini di collaborazioni con altri gruppi di ricerca in ambito internazionale, ed ha un notevole interesse nello stabilire nuove collaborazioni ed ospitare ricercatori.

Progetti:
PEEM: Emergenze post-terremoto: metodi, tecniche e strumenti di supporto (Post-earthquake emergency: Methods, Techniques and Support Instrumentation)
Marzo 2004 - Dicembre 2007, Cooperazione scientifica Italia-Giappone, Ministero degli Affari Esteri.

GAPACOM: Sistema satellitare terra/bordo basato sullo studio di un payload NAVCOM innovativo da imbarcare sui satelliti GALILEO (Ground/satellite system based on new NAVCOM payload for GALILEO satellites)
Novembre 2008 - Dicembre 2010, Thales Alenia Space.

SAMAS: Sistema adattativo multi robot e sue applicazioni per lo sminamento (Adaptive multi-robot services and its applications to demining) Servizi di cooperazione (Cooperation services)
Marzo 2009 - Marzo 2010,  Space Software Italia.

MREM: Multi-Robot Teams for Environmental Monitoring
Maggio 2009 - Maggio 2010,  Dept. of Homeland Security (DHS) USA.

Projects managed by CINI
(Consorzio Interuniversitario Nazionale di Informatica)

Iniziativa Software, Situation Awareness
April 2006 - April 2009,   SESM, Finmeccanica


Iniziativa Software 2, Situation Awareness
Novembre 2009 - Novembre 2011,  SESM, SELEX-SI, Finmeccanica


(future) link to web page